MeteoLand consiglia:

Black Angus e Carne Argentina

Altezza zero termico

CLICCA

SATELLITE

SATELLITE CLICCA

TEMPERATURE ATTUALI

Temperature attuali

TEMPERATURE PERCEPITE

RAFFREDDAMENTO DA VENTO CLICCA

RADAR NORD OVEST

RUN ECMWF

Run ECMWF

SITUAZIONE CENTROSUD, TEMPERATURA E PRECIPITAZIONI PREVISTE

 

CLICCA

PRECIPITAZIONI ATTESE CLICCA

Analisi Europa Evoluzione

CLICCA

ANOMALIE TEMPERATURE MARI E ATLANTICO

ANOMALIE SST CLICCA

 

ANOMALIE SST CLICCA

AO INDEX

AO Index

NAO INDEX

NAO Index

TEMPERATURE GLOBALI

Collaboriamo con

SIMON'S  WEBSITE METEO E NON

Collaboriamo con meteorologie.ro

 47 visitatori online

1985: quando l'inverno fa sul serio.

Attenzione: apre in una nuova finestra. | Stampa | E-mail

Domenica 05 Gennaio 2014 12:28

in questo Gennaio dinamico ripubblico questo mio speciale sull'evento che ancora è vivo nella nostra memoria.

Nell'anniversario della grande nevicata pubblichiamo un nostro speciale sull'evento, buona lettura.

Un saluto a tutti  cari amici di Meteoland, l'inverno attuale non ha ancora rivelato il suo volto, voglio ricordare un inverno che tutti voi ricorderete e ricordate spesso , il 1985 che proprio a Gennaio strinse l'Europa in una morsa di gelo e neve particolarmente intensi creando non pochi disagi e in alcuni casi paralisi  completa delle attività umane. Non vi parlerò di quello che successe in Italia ma vi mostrerò alcune foto di ciò che successe oltralpe nella vicina Francia. Dopo due inverni particolarmente miti anche Dicembre si rivelò tale, ma a Gennaio un imponente massa d'aria gelida di origine Siberiana irruppe sull' Europa facendo registrare temperature molto rigide, spiccano i -24 sul nord della Francia, il 5 gennaio prima neve anche a Parigi, 5 cm. caddero sulla capitale, il freddo polare dilaga ovunque, nella notte tra il 6 e il 7 una tempesta di neve paralizza tutto il nord della Francia e colpì sin sulla Costa Azzurra, l'8 e il 9 temperature polari sulla Francia intera, -25 a Grenoble,  -27,5 ad Harra du Pin, in Costa Azzurra si raggiunsero i -6 e 38 cm. di neve al suolo. Molta gente girava con gli sci, ovunque gli accumuli erano prossimi o superiori al metro.

dopo una piccola tregua una nuova massa d'aria Siberiana, si raggiunsero record storici, -40 a le Doubs, -18 a Parigi, -12 a Biarritz, ecco una significativa foto: continua....CLICCA SUL LEGGI TUTTO

 

Leggi tutto e commenta: 1985: quando l'inverno fa sul serio.

 

Evoluzione: freddo al nord senza fenomeni, ma occhio dal 19 possibili sorprese.

Venerdì 13 Gennaio 2017 22:46

Grande confusione modellistica in atto data la dinamicità dell'atmosfera e lo sconquasso in cui da tempo è precipitato il Vortice Polare grazie a ripetuti forcing da heat-flux in sede Aleutinica. Abbiamo visto che la neve prevista al nord per domenica dal modello americano che ancora insiste non si verificherà. Avremo tempo secco e ventoso con freddo ma nessun fenomeno di rilievo tolta qualche nevicata sulle Alpi di confine. Affidiamoci allora al grafico spaghetti guardando sul medio termine. Vediamo che i cluster sono abbastanza chiusi e quindi affidabili, freddo, freddo, freddo al nord, quasi 10 gradi sottomedia, nessuna precipitazione sino al 19 Gennaio circa, solo freddo sterile , dopo, tutto è possibile, gli spaghi si aprono e si intravedono delle precipitazioni con lo spago ufficiale GFS concorde. Si evidenzia però anche un rialzo termico con valori che tendono a riportarsi vicino ala media del periodo. Potremo avere quindi pioggia in pianura con limite delle nevicate appeso a un filo. Gennaio 2017 si dimostrerà uno tra i più dinamici degli ultimi anni. Presto ulteriori aggiornamenti.

 

Leggi tutto e commenta: Evoluzione: freddo al nord senza fenomeni, ma occhio dal 19 possibili sorprese.

 

ORA LA NEVE SUL TIRRENO E AL NORD? (% Probabilistiche)

Lunedì 09 Gennaio 2017 12:52

In molti addetti (?..) e meno, a questa materia, ora iniziano a perlustrare, scrutare e soprattutto a dissipare dalle proprie menti, i dubbi riguardo o meno la possibilita' del vario "modellame", sul fatto che possa esservi del maltempo nel prossimo fine settimana e nella prossima, di stampo invernale quindi freddo, con neve per il Nord e per il Tirreno. Due porzioni del paese rimaste all'asciutto in quest'ondata dell'Epifania. Ma guardando solo i modelli, ci si raccapezzano pochino; e allora giu' con IPOTESI & DUBBI. E quindi il quesito diviene: ci sara' della neve per il Nord e settentrione Tirrenico? Be', solo analizzando o meglio "scrutando" i vari runs dei 2 principali emittenti europei, ci cavan pochi ragni dai buchi .... bisogna saper analizzare tutto cio' che avviene a livello Hemispheric, perche' s'instaura un DOMINO EFFECT! POTRANNO QUINDI ESSERVI LE CONDIZIONI ALLORCHE' NUOVI NUCLEI FREDDI, A COMPONENTE ARTICA (senno' niente neve per Tirreno e N.!) SCENDANO NEL CUORE MEDITERRANEO? A TAL PROPOSITO VEDIAMO LA W1 : Essa, tra circa 8 giorni. FORMERA' UNA GROSSA PIEGA VERSO SUD , SULL'ASSE DEGLI STATES OCCIDIDENTALI LA RISPOSTA SARA' UN HEAT FLUX SU CENTR ED EAST COAST CON RIMONTA D'HP FIN A INSTAURAR UN CW [CANADIAN WARMING] Cosa avviene con un C.W. ?' Ne abbiamo ampiamente discusso ...

Eccovelo rappresentato il probabile scenario dovuto al movimento delle due onde planetarie In base all'odierna analisi ma che potra' essere soggetta ad approfondimenti e conseg. change, perche' il momento è "topico", io credo che alcune aree Tirreniche come Lazio, Campania [più interna - coste] e soprattutto Calabria e nuovamemnte Sicilia Tirrenica [tutta ivi compresa Catania & Trapani] potrebbero vedere moderate fasi.
Per il nord, avremo qualche nevicata su Vercellese e Novarese, nonche' Torino ma anche alcuni sconfini per le venezie e Ne.
Ma saranno piuttosto effimeri. Solo se s'intaurera' un forte cuscino (con venti S/SW..) potranno essere più cospicue.
Seguiranno aggiornamenti.

Andrew

 

Il punto fino al 20 gennaio.

Sabato 07 Gennaio 2017 12:30

TUTTE LE DINAMICHE CUI STIAMO ASSISTENDO E CHE PRINCIPALMENTE VANNO AD INTERESSARE QUELLE AREE DEL PAESE CHE SONO DA IERI IN CRONACA, CIOE' QUESTO SPLIT DEL LOBO POLAR-SIBERIANO CHE HA INVASO IL MEDITERRANEO, E' DOVUTO AL FATTO CHE IL TANTO FAMIGERATO [da taluni..! ] RICOMPATTO DEL VP NON V'E' MAI STATO IN REALTA' NE' VI SARA' A BREVE SCADENZA, ANZI CREDO CHE POICHE' IN SEDE ANALITICA EMERGE UNA SORTA DI PRESA A "MORSA" IN STRATOSFERA DA DUE POTENTI HEAT FLUX, UNO DALL'ATLANTICO, L'ALTRO DALL'ASIA ORIENTALE, PER CUI E PER LE RAGIONI APPENA CITATE E DESCRITTE, OVVERO IL MANCATO RECOMPACT, TRA STRATO E TROPOSFERA, ESSO, IL POLO, E' ASSAI PROBABILE CHE CI INVIERA' NUOVI SCENARI FREDDI ANCHE A META' MESE E PERFINO E PROBABILE IN 3A DECADE. LA MAPPA DELLE ANOMALIE IN PROIEZIONE MOSTRA BENE QUANTO VI DICO: FREDDO SIN ALLE SOGLIE DELLA 3a DECADE, FREDDO E ANCORA NEVE? RESTATE AGGIORNATI. OBBLIGO DEL Step By Step.

L'attuale situazione del J.STREAM : visibile la forte "piega" che compie ad W della Scandinavia e il flusso caldo temperato del J equatoriale sospinto in basso da quello Polare

 

Tutto l'emisfero Boreale è sotto una buona porzione [oltre il 70%] di freddo e in alcuni casi vero GELO, ma anche copertura nevosa [ c.a. 65%

Andrew

Leggi tutto e commenta: Il punto fino al 20 gennaio.

 

Aggiornamento del 06/ Genn.2017: Inverno non stop in Italia.

Venerdì 06 Gennaio 2017 11:35

Aggiornamento del 06/ Genn.2017- Buondi' a tutti; be' sotto il caminetto (termosifone per le moderne house..) abbiamo trovato freddo, alcune nevicate ma soprattutto FORTISSIMO BURAN, vento delle lande Siberiane che questa volta proveniva piu' che da lands, dal Mar "gelido" di Kara, come v'ho detto. Ora c'è un impulso gelido dietro ma carico d'altra neve, forse la parte più corposa, dove scarichera' sino a domenica mattina? Lo vedrete negli aggiornamenti hour after hour, qui analizziamo contenuti proiezionistici futuri, ma non passa, ragazzi ! No, avremo una ripresa .....LENTA, POI IL "LAGO GELIDO" CHE S'E' INSTAURATO SUL BASSO EGEO, attirera' altra aria fredda da EST, DA QUEL VERO OCEANO FREDDO/GHIACCIATO, CHE E' ORA IL CONTINENTE EURO-RUSSO. Quindi, una pausa altopressoria ma DEBOLE, a meta' della 2a decade (13-14-15..) e poi......,RIPRESA DEL FREDDO ORIENTALE! TARGET ? SEMBREREBBE NUOVAMENTE ADRIATICO E CENTRO SUD ITALIA; DAL 15 SERA/NOTTE FINO A 3a DECADE INIZIATA. [21/22] E' UN GENNAIO "VECCHIO STAMPO", MA FORSE ANCOR PIU' FORTE. MOLTI RECORDS CADRANNO IN QUESTI GIORNI, DI T° MA ANCHE D'INTENSITA' DEL BURAN. ALTRE ISOTERME COMPRESE TRA I -8 e I -12° POTRANNO ACCOMPAGNARE QUESTA NEW PHASE COLD. NATURALMENTE LA PROIEZIONE ABBISOGNA D'AGGIORNARSI E LO FAREMO COSTANTEMENTE MA PER ORA TANT'E'.

Andrew

 

Leggi tutto e commenta: Aggiornamento del 06/ Genn.2017: Inverno non stop in Italia.

   

GENNAIO 17': GRANDI MANOVRE FREDDE ...[possibile un altra intensa ondata Siberiana%..]

Giovedì 29 Dicembre 2016 12:31

Abbiamo appena fatto centro su d'una proiezione alquanto difficile e non soltanto per la distanza in cui fu' esaminata, il 12 Dicembre scorso ma per l'incentratura del quadro sinottico che era davvero difficile azzeccare proprio perche' al vaglio v'erano diverse e differenti ipotesi configurative. Avrebbe potuto prevalere com'è stato per il Natale, mitezza e soleggiamento ovunque e invece a 72h di distanza ma soprattutto con una proiezione di circa 13 giorni tutto è andato secondo previsione. Bene. Ora vediamo quale aspetto possa prendere il nuovo anno capitanato da "Capitan Gennaio" che sta' per prender il via. La modulazione Roosbyana restera' molto attiva. Questo perche' il Vp non s'è ricompattato alle quote piu' basse, come molti attendevano, guardando solo su base ....statistica! Ma io lo vado ripetendo da ANNI...! OGNI INVERNO HA LA SUA "PARTICOLARE" STORIA! E solo alcune similitudini possono sembrare comparabili. Quest'inverno poi, ereditiero di un Nino, piuttosto forte che ha lasciato segno e di un INDEX (QBO) MOLTO IMPORTANTE CHE NON HA INVERTITO LA SUA FASE, presenta delle incognite ....NOTEVOLI! La qual cosa, "spiazza" il piu' dei previsori. Perche' l'avvertenza era stata quella di metter in risalto "OGNI" ANOMALY PRESENTE e a seconda del type di quest'ultima , trarre le giuste osservazioni e conclusioni. Non è stato fatto. E molti, i piu' sono usciti con proiezioni  sull'inverno, che lo davano quasi moribondo ed agonizzante. Adesso vedono meglio la realta' dei fatti. Venendo al punto: Manovre EMISFERICHE RILEVANTI si proiettano nel mese entrante sul quadro configurativo. POTREMMO ASSISTERE ANCHE AD UNA FASE CHE CI REGALO' IL FEBBRAIO 2012 E CHE MOLTI RAMMENTERANNO. VEDREMO. AD OGGI QUEST'EVENTUALITA' NON E' PER NULLA SCONGIURATA. MA POICHE' TRATTASI DI UNA PROIEZIONE ANALITICA A 10/12 GIORNI., VI CHIEDO UN PO' DI TEMPO PER MANTENERLA OGGETTIVAMENTE AFFIDABILE.

Andrew

 

Leggi tutto e commenta: GENNAIO 17': GRANDI MANOVRE FREDDE ...[possibile un altra intensa ondata Siberiana%..]

 

Inverno 2016/17'- 4° Step

Venerdì 23 Dicembre 2016 22:26

Eccoci come promesso prima delle feste natalizie, all'outlook del successivo step sull'inverno, vediamo la proiezione su base analitica in primis delle anomalie ancora presenti, e successivamente, delle teleconnessioni. Dopo aver avuto sostanzialmente un Vortice Polare poco compatto dai primi d'Ottobre circa sino a pochi giorni orsono, ora non è che assisteremo ad una sua gran ricongiunzione ma piuttosto capitera' che esso girera' piu' velocemente senza che i Gpt come detto, siano in forte coesione. Cio' ci condurra' ad una fase molto prossima in cui l'espansione in questi casi dell'Hp delle Azzorre, alta pressione a noi dell'Eurozone deputata, ad espandere un promontorio piuttosto cospicuo e con dei geopotenziali alquanto forti, promontorio che nei topic appositi per i piu' expert, ho gia' definito ad OMEGA. Questo type di configurazione che espone la figura altopressoria con vertice disposto verso le alte latitudini, staziona e lo fara' per alcuni giorni ma poi, è destinato al declino e solitamente lo fa' inclinando appunto, il suo vertice verso est o ovest di 90° lentamente. Ecco che allora potremmo assitere ad una NUOVA CONFIGURAZIONE BARICA, lasciata aperta da questa "manovra" e soprattutto, ricordate che , se cio' avvenisse con INCLINAZIONE AD OVEST, sara' piu' facile che un AVVEZIONE FREDDA POTRA' FARSI STRADA. Questo per cio' che concerne la 1a decade di GENNAIO: per la 2a, vedo in sede analitica un nuovo rinforzo dell'Hp, che dopo lo scivolamento dell'avvezione fredda, si ristabilirebbe nuovamente in sede Euro mediterranea, probabilmente sino ad inizio 3a DECADE. MA E' A QUESTO PUNTO CHE POTREBBE ESSERCI UNA SVOLTA, E CHE SE ANDRA' TUTTO A BUON FINE, POTREBBE REGALARCI AD UNA FASE INVERNALE FORSE LA PIU' COSPICUA di quest'inverno; resti inteso che siamo sempre parlando di proiezione a oltre 30giorni! Ma delle indicazioni vi sono. In tal caso, avremmo una retrogressione CONTINENTALE dal settore Siberiano, piuttosto notevole, anche perché GIA' IN QUESTI GIORNI, quelle zone (Siberia e Russia Euro) sono BEN AL DI SOTTO DELLA NORMA. Un analisi condotta allo stato odierno, mi lascia intravedere questa eventualita' verso la meta' della 3a decade di Gennaio, con IMBIANCATURE nevose per Adriatiche e Sud specialmente, come da avvezioni continentali maximamente accade. Per Febbraio, dato il particolare momento climatico attuale, sotto egemonie anomale ancora, lasciate che segua per maggior affidabilita' e per una Vs maggior sicurezza, un UPDATE tra un mese circa., riguardera' nello specifico Febbraio e 1a parte di Marzo. Buone Feste a tutti e l'augurio di un Anno...migliore!

Andrew

 

Leggi tutto e commenta: Inverno 2016/17'- 4° Step

   

Due parole sull'inverno.

Lunedì 05 Dicembre 2016 22:11

Rieccoci amici, per vedere quali prospettive vi siano ad inizio settimana e dopo l'inizio inverno-meteorologico. S'è detto che a volte si prendono "fischi per fiaschi" ma non è proprio cosi', e vado a spiegarvelo Il VP in questo frangente non è molto compatto, e per compattezza non s'intende quello che v'appare sulle varie mappe di wetterzentrale o meteociel o altri siti, in cui si vede la MASSA BLU/VIOLA SCURA, ESSERE PIU' ....ADDENSATA E PRIVA DI SBAVATURE !!! NO. E QUESTO VE LO DICE CHI UNA CATTEDRA DI FISICA DELL'ATMOSFERA CE L'HA! E PUO' FARLO.. Si vede piuttosto dalla forza con cui la W1 e la W2, riescano a romperlo! Ricapitolando piccole nozioni elementari., .... IL VP, E' UNA STRUTTURA PERMANENTE DI LOW AL POLO NORD. ESSA IN QUESTO PERIODO PUO' ESSERE DISTURBATA DA DUE FATTORI PRINCIPALI CHE SONO: GLI HEAT FLUX, DI CUI S'E' ABBONDANTEMENTE PARLATO QUI IN DIDATTICA E LA FORZA DELLE ONDE PLANETARIE 1 e 2. PRINCIPALMENTE. QUINDI, ESSO ANDRA' PRESTO SOGGETTO A UNA DI QUESTE DUE FORZE ESPRESSE POC'ANZI E CON ALTA PROBABILITY, (ENTRO META' MESE O POCO PIU'...) LA WAVE1 , SECONDO UN MIO CALCOLO, INTERFERIRA' SULLA FORZA CENTRIFUGA DI ROTAZIONE DEL VP, ANDANDO A "PENETRARLO" DAL LATO ALEUTINICO E FACENDO CORRISPONDERE SUL L'ALTRO LATO EMISFERICO, UNA "RIDONDANZA" ALLA WAVE 2, COME DA IMMAGINE PROPOSTA ( in prestito..) TUTTO CIO' CHE ERA PREVISTO PER L'IMMACOLATA, E COME DETTO SHIFTATO PIU' AD EST. CAPITA NELLE MIGLIORI FAMIGLIE METEO! MA NON E' DA DEMONIZZARE, ANZI, SEMMAI RAFFORZA ICALCOLI E LE ANALISI GIA' PERVENUTE SUL POLO. CHE NON HA COMPATTEZZA. SE L'ACQUISIRA', LO DIREMO TRA I PRIMI! Saluti.

A. & F.

Un'ipotesi dell'invadenza della Wave 1 in sede Aleutinica.MA NON E' COME V'HO DETTO L'UNICA IMMAGINE SU CUI FAR FEDE!!! OCCORRONO CHE I GPT CONFERMINO E CHE LA ROTAZ. SIA BASS

l'INTERFERENZA DELLA W 1 E IL CORRISPETTIVO DATO DA MOVIMENTO DEL NUCLEO DEL VP VERSO L'EUROZONE

SENZA "FANTASIE" DI TROPPO..., SOLO UN IPOTESI AL SUFFRAGIO DELLA MATEMATICA, AL MOMENTO..!

Leggi tutto e commenta: Due parole sull'inverno.

 

Previsioni stagionali inverno 2016: buone prospettive.

Venerdì 16 Settembre 2016 16:33

Bentrovati amici appassionati su Meteoland, per un 1° step osservativo su quanto potrebbe accadere almeno nella prima parte invernale prossima, tenendo presente che l'inverno meteo, parte per l'appunto dal 1° di Dicembre e dura sino al 1° di Marzo ma poi quello Astronomico, il piu' delle volte negli ultimi decenni, c'ha fatto vivere delle anticipazioni e/o code stagionali. Sul primo aspetto, non mi pare tanto il caso, comunque nella meteoclimatica, non è mai detta l'ultima parola. Veniamo a questo 1° esame obiettivo, cosa abbiamo allo stato: Una (leggera per ora..) proiezione verso un ciclo ENSO negativo (-) ma potrebbe andar in "Nada", che molti appassionati conoscono come termine che indica, neutrualita'. E' un po' prestino, in effetti risentiamo e anche piuttosto corposamente del Nino appena trascorso. Poi, un Index, che ritengo molto importante per l'assetto configurativo piu' specifico Invernale; l'AMO. Infatti, pure essendo in un sottociclo o ciclo secondario, esso, rappresenta anche se di poco in negativita' , un ottimo supporto a fasi invernali, anzi direi ad una stagione fredda piu' lineare e continua soprattutto. Ed infatti le proiezioni ne danno in questo sottociclo [xche' va' rammentato che l'intero ciclo avra' un CHANGE più cospicuo dal 2018-19'] una leggera diminuzione, che di questi "tempi", piuttosto con l'incipit più hot, e' tanto. Conseguente che anche AO/NAO ne potranno beneficiare ma soprattutto, un importante FACTOR potrebbe esserne coinvolto, e non è da poco...la C.d.G. o anche Corrente del Golfo, la calda corrente che dalla Florida s'incunea verso il Nord Atlantico orientale, quindi coste dell'England e fin a lambire quelle Svedesi e Islandesi, or bene questa difficilmente potra', se le condizioni resteranno tali da qui a meta' October, difficilmente dicevo potra' beneficiare l'Atlantico delle sue calde acque, per cui un ATL ++ freddo, è congruo associarlo a fasi + fredde. Altro aspetto non del tutto secondario; gli scambi meridiani. Si guardi e se ne tenga conto, che siamo sotto quest'effetto da circa tre (3) anni. Per la maggioranza patternistica. Cio' è comprovato sia dal fatto che si osservano scambi repentini per meridiani più frequenti, sia che quest'aspetto sia presente non solo in una stagione. Ed è un altro aspetto che determina l'uscita del Jet Polare sul comparto N.ATL ed Eurozone, nella stagione fredda, perché esso, il JS , ne subisce le conseguenze. Quindi amici, da questo primissimo approccio, tutto parrebbe poter confermare che, siamo di fronte ad un possibile inverno inverso a quello appena passato. ma certamente abbisogniamo di ulteriori passi di conferma. Che arriveranno tra fine mese ed inizio d'Ottobre. Restate aggiornati. Un saluto.

Andrew

 

Leggi tutto e commenta: Previsioni stagionali inverno 2016: buone prospettive.

   

Pagina 1 di 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Information