INIZIO D'INVERNO, COME SARA'- LEGGI - UPDATE WINTER 17/18 - LEGGI -  METEOWEEK END: sereno o poco nuvoloso, calo termico, fenomeni sui rilievi con neve a quote alte, forte maltempo al centro sud, l'alta pressione conquisterà la scena dal 20 dicembre ma la situazione per le feste Natalizie è appesa a un filo e potrebbe riservare delle sorprese, presto aggiornamenti. Buon weekend. Venite nel nostro forum, ci sono esperti ed utenti che discutono su tendenze a lungo termine, stagionali, cambiamenti climatici e previsioni a breve, oltre che aggiornamenti in real time. - ENTRA NEL FORUM - Visitate la nostra pagina Facebook e cliccate MI PIACE.

SITUAZIONE OGGI

   PRECIPITAZIONI, TEMPERATURE, VENTO (CLICCATE SULLE IMMAGINI PER VEDERE GLI AGGIORNAMENTI)

Bentrovati amici di Meteoland, ad un mese esatto dall'inizio della stagione fredda astronomica e a poco meno di dieci giorni0. da quella meteo, vediamo quale sia la proiezione per tale Inverno e a quali conclusioni siano giunte le nostre analisi, dalla partenza oramai di quasi due mesi fa' in cui facemmo gia' tra le varie ipotesi, sempre suffragate sia dagli INDEX che dalle ANOMALY in corso, tra le altre , quella d'una stagione possibilmente fredda o molto specie per il settore N.Europa ma anche per il ns settentrione. Cio' non escludeva ne' lo fa' ora, le possibilita' per il resto del nostro paese, soltanto che in quella 1a proiez. emergevano questi dati che davano tali eventualita', vediamo se ora esistono dei presupposti difformi da allora o se tutto cio' si confermi o ancora, se viceversa bisogna riaggiornare qualcosa di quella proiezione, vediamo; tutti gli INDEX maggiori ricordo sono in HOME, per cui è facile la consultazione a chiunque. L'ANALISI - V'e' subito da dire che non abbiamo nessun compattamento della struttura Polare in corso, e cio' è molto importante per eventuali BiLOBAZIONI o SPLIT dello stesso che in questo frangente possono avvenire in qualsiasi momento proprio perche' il NUCLEO dello stesso [Vp] non è sufficientemente strutturato in una cella gelida consolidata. Questo implica che attorno alla struttura, quella "corona" che spesso ognuno di voi vede nelle mappe emisferiche del N, o in quelle a 70-50-30-10 hpa del North Pole, la possibiita' che un heat flux, non essendo la struttura fortemente compattata, possa inserisi e creare i presupposti per quegli split o bilobazioni cui prima s'è fatto accenno, creando delle avvezioni fredde piuttosto precoci, ancor prima che la stagione fredda vera e propria abbia inizio. E questi presupposti vi sono. Solitamente, va' rammentato che la struttura del VP si compatta nel cuore della stagione, man mano che il freddo aumenta con l'esposizione all'irradiazione che diviene sempre piu' scarsa per l'angolo offerto, e raggiunge il suo apice proprio tra fine Gennaio e Marzo, come quel che accade in una nottata invernale con la t°, nella quale riscontriamo la minima proprio all'addossarsi del primissimo mattino, allorquando per l'appunto la t° raggiunge il suo minimo. Esattamente e' cio' che accade alla struttura polare, che abbisogna di tutto il basso potere energetico solare, per ottenere il suo compattamento piu' cospicuo e solido. MA VI SONO STAGIONI IN CUI TUTTO QUESTO NON AVVIENE per i motivi piu' disparati ma solitamente per via d'una forte conservazione d'accumulo d'energia supplettiva che va' poi sotto forma di heat -flux o flussi caldi verticali, in senso latitudinale, a rinfoltire d'eccesso la struttura, soprattutto dopo stagioni molto calde per il NORTH HEMISPHERE, come quella scorsa. E di fatto io credo in questa possibilita', cioè d'un ricompattamento del nucleo, solo piu' in avanti nel decorso stagionale. Cio' inevitabilmente c'esporra' ad avvezioni fredde dal carattere precoce, stagionalmente parlando, per tutto l'Emisfero settentrionale. Individuare per bene quale porzione dello stesso, sara' il compito piu' arduo ma ce la faremo , con gli UPDATE costanti che daremo. Dunque cari amici avrete senz'altro compreso quale sia il "momentum climatic" e quali le indicazioni di massima. Dettagli maggiori saranno dati nella sezione apposita mensile, questa vuol essere un'analisi generale del 1° step invernale e di quali indicazioni di massima vi siano da oggi e sino al 30 di Dicembre, quando ci riaggiorneremo su questo capitolo. Un'ultima cosa prima di chiudere: questi volti nel primo spunto invernale, della struttura polare, non sono ne' definitivi ne' tantomeno cosi' scontati per l'intera stagione ma anzi, possono in questo frangente specialmente direi, subire dei change morfologici delle caratteristiche anche piuttosto accentuati, per cui bisogna restare sul "pezzo" ben benino. Questo è tutto sperando d'avervi dato un quadro quanto piu' esemplificativo e ben comprensibile per tutti, di quel che c'attende nel prossimo mese e mezzo, ovvero sino alla conclusione di quest'anno, per ora è tutto un caro saluto a tutti voi.

Andrew

AVVERTENZA: PREVISIONI E TENDENZE REDATTE DA AMATORI, NON UTILIZZABILI PER PROGRAMMARE ATTIVITA', SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DIVERSO DALLA SEMPLICE CONSULTAZIONE.

Abbiamo 20 visitatori e nessun utente online