PRIMAVERA E ESTATE COME SARANNO? - LEGGI - Giovedì, qualche nuvola senza fenomeni, anche Venerdì nessun fenomeno, calano i geopotenziali, entro fine mese possibili piogge al nord. Entrate nel nostro forum a leggere e a dialogare con il nostro esperto sull'evoluzione a lungo termine, previsioni a breve e aggiornamenti in real time. - ENTRA NEL FORUM - Visitate la nostra pagina Facebook e cliccate MI PIACE.

SITUAZIONE OGGI

   PRECIPITAZIONI, TEMPERATURE, VENTO (CLICCATE SULLE IMMAGINI PER VEDERE GLI AGGIORNAMENTI)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Un saluto cari amici di Meteoland, parliamo un attimo di estate, come sarà? Calda e afosa caratterizzata come la passata da rimonte africane o si tornerà alle vecchie estati mediterraneee dominate dal'anticiclone Azzoriano?  Lo ripeto ancora una volta, previsioni stagionali a mesi di distanza non sono possibili, ma per tracciare linee di tendenza con valenza scientifica, noi di MTL a differenza della quasi totalità dei siti meteo che tendono ad analizzare gli index climatici o simili, che nel 90% dei casi si rivelano fallaci perchè non sono i fattori più importanti in gioco, usiamo tenere sotto controllo i Monsoni che influenzano il clima in alcune zone del Pianeta; ad esempio una delle cause della risalità dell'hp Africano alle nostre latitudini è la piovosità nelle regioni del Sahel, quando il Monsone di Guinea si attiva, nelle suddette zone si verificano forti piogge che spingono l'anticiclone africano più a nord, lo vedete dalla linea di convergenza intertropicale (ICTZ), parametro che potete monitorare nella pagina apposita nel forum e che vedete sotto nell'articolo esposto da Andrew, l'anticiclone africano che ha reso roventi le ultime estati italiane sotto la spinta del Monsone e grazie alla latitanza dell'hp Azzoriano ha buon gioco nell'abbracciare l'Italia intera e a volte tutta l'Europa. A scopo più didattico che predittivo, manca ancora troppo a Luglio, vi posto l'ultimo outlook della NASA per il mese suddetto, vedete importanti piogge nella regione del Sahel, (in azzurrino sulla mappa) e conseguente clima sopra la media in Italia e parte dell'Europa, ma sarà davvero così? Data l'importanza degli studi in questione reperiti e analizzati dal nostro Andrew, terremo aperta la discussione qui e sul forum monitorando la situazione per individuare insieme a voi l'estate 2018. 
Fulvio
Salve a tutti gli appassionati delle Scienza Climatica, oggi affronteremo visto che siamo quasi alle porte della bella stagione calda [ ma non troppo si spera...] il motivo per cui i ricercatori nel Mondo hanno visto in varie aree tra cui il MAR NOSTRUM, innalzarsi spesso e senza che gli INDEX preposti avvertissero di tal possibilita', le T° nella stagione calda, facendo aumentare i giorni piu' HOT da 8 /12 a BEN 12 /24, CON IMMANCABILI DISAGI FISICI per la popolazione.
Gia' ma cosa c'è dietro a questa . . . "SPINTA" dell'HP SUBTROPICALE nel Mediterraneo a tutti gli effetti?' Secondo uno studio condotto dalla dott.ssa Sarah Perkins dell'ARC Climate System Science pubblicato su Scientific Reports, la causa va' ricercata per quel che concerne l'area Mediterranea, nelle maggiori precipitazioni in periodo estivo nel Sahara e nel Sahel, come l'immagne sottostante mostra. Cio' sarebbe dovuto ad un 'intensificarsi DEL MONSONE DI GUINEA E NON SOLO MA PARE CHE ESSO, TALE VENTO PERIODICO, SI SPINGA ANCHE LEGGERMENTE PIU' A NORD !
QUEST'ULTIMA CAUSA, COLLEGATA ALLA LENTA MA INESORABILE CONSTATAZIONE CHE LA CELLA DI HADLEY ANCH'ESSA SI SOSPINGA PIU' SU' DI LATITUDINE, COLLABORA ALLE FASI PIU' HOT REGISTRATE NELLE ULTIME 20 ESTATI ITALIANE !
SOTTO APPROFONDIAMO QUESTI ASPETTI,  CONFIDIAMO NELLA POSSIBILE/EVENTUALITA'
, CHE TALI PIOGGE. . . . . .NON VI SIANO.........
 
IL PROCESSO DI AUTOAMPLIFICAZIONE DEL SAHEL E L'INTENSIFICAZIONE DEL WEST MOONSON AFRICAN -


Alla base di quanto sopra esposto, vi sarebbe il fenomeno D'AUTO AMPLIFICAZIONE NEL DESERTO DEL SAHEL, CHE PARADOSSO DEI PARADOSSI, sarebbe dovuto secondo un TEAM di Scienziati tedesco- Statunitensi, all'aumento delle media terrestre nell'ultimo cinquantennio a questa parte.
Il protocollo che va' sotto la nomenclatura di "EARTH SYSTEMIC DYNAMICS" comporterebbe un MECCANISMO D'AUTOAMPLIFICAZIONE il quale a sua volta MUTEREBBE LE CONDIZIONI DEI DESERTI, DA SICCITOSE A PLUVIOMETRICAMENTE PIU' INTENSE.
E' UNA SCOPERTA INCREDIBILMENTE UTILE E RIVOLUZIONARIA SOPRATTUTTO, CHE ANDREMO NEI PROSSIMI GIORNI A MEGLIO DEFINIRE NEI SUOI ASPETTI CARDINI.
Grazie dell'attenzione, a presto.
Andrew

AVVERTENZA: PREVISIONI E TENDENZE REDATTE DA AMATORI, NON UTILIZZABILI PER PROGRAMMARE ATTIVITA', SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DIVERSO DALLA SEMPLICE CONSULTAZIONE.

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online

Satellite

Anomalie SST

evoluzione- clicca

 

Radar Meteo

Altezza Zero Termico