AGGIORNAMENTO AUTUNNO - LEGGI - UPDATE INVERNO 2017/18  - LEGGI -  METEOWEEK END: Sabato, sereno con velature, freddo la mattina, quasi mite di giorno, aumento delle nubi in serata, Domenica, disturbi sui rilievi e alte, pianure, in seguito alta pressione ma entro fine mese nuova irruzione artica. Buon. week end. Venite nel nostro forum, ci sono esperti ed utenti che discutono su tendenze a lungo termine, stagionali, cambiamenti climatici e previsioni a breve, oltre che aggiornamenti in real time. - ENTRA NEL FORUM - Visitate la nostra pagina Facebook e cliccate MI PIACE.

SITUAZIONE OGGI

   PRECIPITAZIONI, TEMPERATURE, VENTO (CLICCATE SULLE IMMAGINI PER VEDERE GLI AGGIORNAMENTI)

Questo ciò che pubblicammo in data 9 settembre 2017 ed ora a distanza di oltre un mese si sta rivelando purtroppo, una previsione esatta. Guardate la discussione con la data originale: NEL LONG RANGE, POSSIB. ANCHE PER L'EUROZ. UN URAGANO! [Non è affatto escludibile!]

Noi qui a MTL non abbiamo assolutamente l'intenzione ne' mai avuta di creare ALLARMISMI e/o PANICO MEDIATICO. Ma quel che va' detto in sede prettamente analitica, va' detto sicuramente e tutte le EVENTUALITA' MESSE SUL TAVOLO DELLE OPZIONI. LA PREMESSA: INIZIAMO SUBITO COL RIBADIRE CHE CIO' CHE STO' PER DIRVI, E' GIA' STATO ACCENNATO ALQUANTO AMPIAMENTE IN SEDE ANALITICA DI SETTEMBRE. L'ESTATE IN TUTTO IL BOREALE, E' STATA QUEL CHE E' STATA , OVVERO CON ANOMALIE SOPRANORMA DI CIRCA 2.2° C. ! RAGION PER LA QUALE, ALCUNE MAPS A PAGAMENTO E QUINDI NON PER TUTTI, RELEGANO DOPO QUEL CHE STIAMO ASSISTENDO IN QUEL DELL'U.S.A. , ANCHE PER L'EUROZONE CLIMATICA, LA POSSIBILITA' A CIRCA 10 GIORNI. D'UNA FORMAZIONE CICLOGENETICA DI LOW PRESSURE (bassa pressione) NOTEVOLE CHE SI SVILUPPEREBBE AL LARGO PORTOGHESE PER AVANZARE PIUTTOSTO MINACCIOSA VERSO L'EUROPA ATLANTICA. PER ORA QUESTO E' SOLTANTO UN'AVVISO, RIPETIAMO SENZA CREARE ALLARMISMI DANNOSI E SENZA FAR SPECULAZIONI A CUI NON SIAMO ABITUATI COME IN ALTRI "LIDI" SI PUO' BEN VEDERE!!! QUI FACCIAMO DELLA METEO-CLIMATICA UNA SCIENZA SERIA E COSTRUTTIVA INTENTA A DAR AUSILIO A TUTTI. TORNO A RIPETERMI: C'E' ALLO STATO QUESTA POSSIBILITA', PERCHE' IL SURPLUS DEL MEDIUM ATLANTICO E' NOTEVOLE E CREA GENESI PER QUESTI FENOMENI. POTRA' , VISTA LA DISTANZA ANCORA TEMPORALE, ESSERVI UN CHANGE MA PER ORA, RESTA QUEST'AVVISO IN CAMPO SUL QUADRO IPOTETICO CONFIGURATIVO.

Andrew & Frank -

Nel recente passato abbiamo avuto l'avvicinarsi di diverse tempeste o proprio Uragani, come Joaquin nel 2015 che s'approssimo' vicino alla penisola Iberica o come Alex dello scorso Gennaio che ebbe una traiettoria davvero inconsueta che lo porto' vicinissimo alle isole Azzorre. Lo scorso anno anche l'Uragano Gaston a fine Agosto minaccio' d'avvicinarsi all'eurozone, quindi da questi pochi frammenti della statistica, come si puo' vedere non e' per nulla scontato l'evitarsi della genesi d'una tempesta che puo' rafforzarsi dopo alcuni giorni e divenire qualcosa di piu'. Ecco rappresentata l'evoluzione di Gaston lo scorso 29 Agosto (2016)

In molti danno poco credito alle map oltre i 7 giorni. Sbagliano. Oggi sia ECMWF che GFS, hanno migliorato i propri calcolatori e anche l'HURRICANE CENTER stima gli avvisi a 10 giorni e passa.
Con Joaquin fu' solo un caso che fini' a morire sulle Azzorre ma era inverno e le acque risalendo erano nettamente piu' fredde, molto probabile che fini' li', perche' non trovo' necessaria energia a proseguire. Storia diversa se fosse stato a fine Estate, difficile pensare a quella sorte, non dico che sarebbe entrato nel Mediterraneo ma avrebbe avuto senz'altro altra benzina da bruciare.
Inoltre meraviglio' molto la sua traiettoria: risali' in un moto retrogrado , cioè da ovest ad est verso le Azzorre, mentre sappiamo o meglio dopo questo, sapevamo, che gli Uragani o Cicloni hanno nel nostro emisfero, traiettorie da est ad ovest.
Come ben si vede da questi 3 - 4 in azione in Atlantico. Infatti ora c'è anche l'Hurricane JOSE' che ha seguito la ...banda dei suoi compari.
Come si puo' vedere nulla puo' esser dato davvero per scontato nella meteo

E come non ricordare anche Matthew dell'Ottobre dell'anno passato. Giunse sino a meta' dell'Atlantico come l'immagine mostra. Ma era il 2016,molto meno caldo e comunque va' notata la sua latitudine: molto piu' a Nord ed ebbe tale possibilita' d'alimentarsi dopo una stagione non certo paragonabile a questa.

E' UN'EVENTUALITA' CHE RESTA PIUTTOSTO REMOTA, VA' PRECISATO MA DELLE AVVISAGLIE CI SONO. PERLOMENO D'UNA QUALCHE FORTE TEMPESTA VERSO L'EUROPA, QUELLA CHE POI VIENE DEFINITA DA MOLTI DEL SETTORE COME LA TEMPESTA EQUINOZIONALE, CHE SPESSO IN SETTMBRE O OTTOBRE HA INVESTITO L'EUROZONE. LA COSA PIU' PROBABILE E CHE QUESTA FORMAZIONE POSSA ALLA FINE PRESENTARSI VERSO LE NOSTRE COSTE OCCIDENTALI EUROPEE DELL'OVEST , COME TEMPESTA ATLANTICA MA ESSER DA CALAMITA PER UN SUSSEGUENTE AFFONDO FREDDO. VEDREMO L'EVOLUZIONE IN UN SETTEMBRE CHE COMUNQUE S'ANNUNCIA MOLTO DINAMICO. ERA ANCHE LECITO ATTENDERSELO DOPO TANTA STABILITA'.

AVVERTENZA: PREVISIONI E TENDENZE REDATTE DA AMATORI, NON UTILIZZABILI PER PROGRAMMARE ATTIVITA', SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DIVERSO DALLA SEMPLICE CONSULTAZIONE.

Abbiamo 60 visitatori e nessun utente online