MeteoLand consiglia:

Black Angus e Carne Argentina

Altezza zero termico

CLICCA

SATELLITE

SATELLITE CLICCA

TEMPERATURE ATTUALI

Temperature attuali

TEMPERATURE PERCEPITE

RAFFREDDAMENTO DA VENTO CLICCA

RADAR NORD OVEST

RUN ECMWF

Run ECMWF

SITUAZIONE CENTROSUD, TEMPERATURA E PRECIPITAZIONI PREVISTE

 

CLICCA

PRECIPITAZIONI ATTESE CLICCA

Analisi Europa Evoluzione

CLICCA

ANOMALIE TEMPERATURE MARI E ATLANTICO

ANOMALIE SST CLICCA

 

ANOMALIE SST CLICCA

AO INDEX

AO Index

NAO INDEX

NAO Index

TEMPERATURE GLOBALI

Collaboriamo con

SIMON'S  WEBSITE METEO E NON

Collaboriamo con meteorologie.ro

 100 visitatori online

Come sarà l'autunno inverno 2014/2015?

Ben ritrovati amici di Meteoland, siamo in piena estate ma tanti vogliono già sapere come sarà l'autunno e soprattutto l'inverno prossimo. Facciamo quindi un salto nel futuro dando uno sguardo agli indici teleconnettivi, ovviamente è ancora impossibile stilare una previsione affidabile data la siderale distanza temporale, tutto può ancora cambiare, ma alcune considerazioni è già possibile farle. Gli indici teleconnettivi saranno totalmente differenti rispetto all'inverno passato che è stato tra i più miti degli ultimi anni e parco di precipitazioni, badate bene parlo della sola pianura perché in montagna la neve caduta è stata davvero tanta, ricorderete che la temperatura è stata molto mite in pianura e  sono state davvero poche le giornate sottozero. Tutto ciò era stato ampiamente previsto nelle nostre stagionali. Quest'anno la musica cambia. Uno dei fattori che ha condizionato l'inverno scorso è stata la QBO, la situazione dei venti stratosferici rimasta positiva per tutto l'inverno, in accoppiata al minimo solare in corso non ha permesso che gli affondi perturbati arrivassero sin in pianura e permettendo al flusso temperato dell'anticiclone subtropicale di non far scendere troppo le temperature in pianura. Nel prossimo inverno avremo la QBO che sarà in terreno negativo alle due quote di riferimento, sia a 30 che a 50 hPa, già da tempo alla quota superiore è negativa ed entro la fine dell'estate inizio autunno anche alla quota di 50 hPA avremo un valore negativo che accoppiato all'attuale minimo solare è statisticamente foriero di inverno rigido nevoso, anche la NAM è attualmente in una fase neutra e una negativizzazione dell'indice potrebbe verificarsi entro breve tempo con ripercussioni sullo stesso già dai primi mesi che potrebbero risultare eccezionalmente piovosi, badate bene, sto solo illustrando per ora cosa comporta una situazione teleconnettiva come quella sopra descritta che statisticamente in 8 inverni su 10 comporta l'instaurazione di un pattern caratterizzato da AO- e NAO- con frequenti discese perturbate, oltretutto, è previsto un episodio di Nino moderato tendente a strong, negli anni in cui si è verificato ha comportato un calo dei geopotenziali in area atlantica. Sussiste l'incognita delle temperature che secondo IRI dvrebbero attestarsi ancora per tutto il trimestre ottobre, novembre e dicembre sopra la media sul comparto europeo. I primi outlook degli altri modello stagionali sono di parere diverso ma adesso non  è il caso di prenderli in considerazione data l'enorme distanza temporale, per ora limitiamoci a prendere atto che il prossimo inverno potrebbe essere rigido e nevoso, ma per una previsione affidabile all'80% vi rimandiamo alle nostre stagionali ufficiali e alla discussione sul forum che verrà aperta tra non molto, sono molteplici le variabili in gioco e nulla è scontato, vi ricordiamo gli importantissimi aggiornamenti mensili dove facciamo il punto sull'evoluzione della stagione per il mese a venire. Buona estate e buon prossimo inverno.

 

Fulvio Valagussa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Information