MeteoLand consiglia:

Black Angus e Carne Argentina

Altezza zero termico

CLICCA

SATELLITE

SATELLITE CLICCA

TEMPERATURE ATTUALI

Temperature attuali

TEMPERATURE PERCEPITE

RAFFREDDAMENTO DA VENTO CLICCA

RADAR NORD OVEST

RUN ECMWF

Run ECMWF

SITUAZIONE CENTROSUD, TEMPERATURA E PRECIPITAZIONI PREVISTE

 

CLICCA

PRECIPITAZIONI ATTESE CLICCA

Analisi Europa Evoluzione

CLICCA

ANOMALIE TEMPERATURE MARI E ATLANTICO

ANOMALIE SST CLICCA

 

ANOMALIE SST CLICCA

AO INDEX

AO Index

NAO INDEX

NAO Index

TEMPERATURE GLOBALI

Collaboriamo con

SIMON'S  WEBSITE METEO E NON

Collaboriamo con meteorologie.ro

 94 visitatori online

Temporali: squall line e supercelle

La Squall line, anche detta linea di groppo, è un sistema temporalesco, talvolta anche di estensione notevole, che si verifica solitamente in presenza di un fronte freddo, dove l'aria fredda in afflusso fa sollevare violentemente l'aria più calda pre-esistente favorendo i moti verticali e la convezione temporalesca. La Squall line è effettivamente un muro di cumulonembi che seguono naturalmente la direzione che ha il fronte freddo a cui la squall line stessa è associata e una sua caratteristica è la tipica disposizione allungata spesso lineiforme, proprio perchè il fenomeno della squall line si verifica dove si ha il contatto tra l'aria fredda del fronte freddo e l'aria calda pre-esistente che viene sollevata.

 

Squall line vista dal radar

Nell'immagine soprastante, una Squall line nelle vaste pianure statunitensi vista da un radar meteo: si noti la tipica forma allungata e disposta a linea dell'intero sistema temporalesco (fonte: http:/kelvin.onu.edu)

Dal vivo la Squall line si presenterà quindi come un muro di cumulonembi avanzanti ravvicinati tra loro, come in un sistema a multicella con la differenza però che la Squall Line è spesso molto più estesa territorialmente di una comune multicella. Inoltre la Squall line si ha nella maggior parte dei casi solo quando si hanno afflussi di aria fredda piuttosto marcati, al contrario delle singole multicelle che non necessitano di quest'ultima particolarità.

 

 

Squall line in una fotografia

Nei casi di Squall line si hanno spesso fenomeni molto intensi e non mancano grandine e forti colpi di vento, proprio per il grande contrasto che si viene a creare tra masse d'aria differenti. Dopo la Squall line, proprio come dopo un fronte freddo, si può notare un calo della temperatura anche deciso e un aumento di pressione più o meno marcato a seconda delle volte. La Supercella, invece, è un sistema temporalesco completamente differente da tutti gli altri che abbiamo visto in precedenza: infatti viene chiamata anche "temporale a mesociclone" in quanto è dotata, proprio come un piccolo ciclone, una piccola depressione, di un moto rotatorio autonomo al suo interno. Hanno estensioni spesso molto notevoli e arrecano fenomeni molto intensi : piogge torrenziali, forti grandinate, colpi di vento intensi e talvolta anche veri e propri tornado. La supercella ha varie caratteristiche che la contraddistinguono:

  • La dimensione, come già accennato
  • L'intensità dei fenomeni arrecati da essa, visibile sia dal satellite che dal vivo naturalmente
  • Le nubi accessorie presenti nella base del Mesociclone, come la "Wall Cloud" per esempio, la tipica base a muro, e la "Tail cloud" , nube a muro annessa alla stessa Wall cloud e che consiste in una protuberanza di essa
  • Le nubi accessorie presenti nella base del Mesociclone, come la "Wall Cloud" per esempio, la tipica base a muro, e la "Tail cloud" , nube a muro annessa alla stessa Wall cloud e che consiste in una protuberanza di essa

Da specificare, inoltre, che esistono due tipi di Supercelle:

  • Supercella HP (High Potential), supercelle molto pericolose, particolarmente intense e spesso generatrici di tornado, o talvolta di più tornadi. Sono la tipologia di supercella più pericolosa ed intensa, frequenti nelle pianure degli States e molto rare in Italia.
  • Supercella LP (Low potential), ovvero una supercella a basso potenziale, caratterizzata da fenomeni violenti , ma non così estremi come quelli delle supercelle HP. Tuttavia possono originare occasionalmente dei tornado.

SCUOLA METEOLAND

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cookie Information