UPDATE AUTUNNO 2017 - LEGGI - PRIMA PROIEZIONE INVERNALE: - LEGGI - Venerdì, nuvole con qualche fenomeno sui rilevi ed estremo ovest, calo termico. METEOWEEK END: veloce perturbazione in transito con qualche pioggia su alte pianure, neve sui rilievi intorno ai 2000 mt. anche Lunedì instabile, poi affermazione di un promontorio di alta pressione di matrice africana, ma si prevede un cambio di pattern per l'inizio di NovembreVenite nel nostro forum, ci sono esperti ed utenti che discutono su tendenze a lungo termine, stagionali, cambiamenti climatici e previsioni a breve, oltre che aggiornamenti in real time. - ENTRA NEL FORUM - Visitate la nostra pagina Facebook e cliccate MI PIACE.

SITUAZIONE OGGI

   PRECIPITAZIONI, TEMPERATURE, VENTO (CLICCATE SULLE IMMAGINI PER VEDERE GLI AGGIORNAMENTI)

Buondi', stiamo proprio nel cuore dell'inverno, anche se oggi la fase Atlantica ci relega a termiche piu' mitigate e pioggie, seppur permane per i settori Alpini e le cime piu' alte Appenniniche nonche' talune zone del nord, la presenza nevosa, ma è difficile che si scenda sotto i 600/550 mt. , per le aree alpine e 1000/1200, per quelle dell'Appennino. Tuttavia andando ad analizzare gli Index piu' preposti in questo frangente, possiamo osservare che alcuni convergono verso una successiva fase che , come da preannunci vari,dati proprio su base analitica sia del comportamento del Vortice Polare, sia di quest'Index nominati, la situazione potrebbe relegarci ad altre fasi fredde. Vediamo perche':

innanzitutto non c'è un riaccorpamento o compattamento della struttura polare; l'indice NAM, è addirittura precipitato a -2,5 e in proiezione potrebbe anche sfondare la soglia del -3. Una soglia molto bassa, che unitamente ad altri due parametri indicativi, quali l'AO-NAO ma anche la MJO, sono tutti concordi verso situazioni a BLOCKING ATL e/o anche da Block ad est del nostro Continente. Dalla meta' del mese circa, poi, si potrebbe instaurare una condizioni a noi molto ben conosciuta, un pattern da SCAND+. Per ora, come detto in altri topic, avremo la presenza non facile da scalfire della depressione entrata di genesi Atlantica, con un altro fronte sul golfo di Biscaglia pronto ad entrare, che apportera' maltempo diffuso sull'area Tirrenica e sulle due isole maggiori ma anche sul settore centrale adriatico, per via della rotazione ciclonica della massa. Un miglioramento è previsto da sabato, salvo complicazioni. 
Ma poi che accadra' alle sorti di quest'inverno? S'è detto, tre tra gli Index importanti, farebbero intravedere questa possibilita' , cioè d'un ritorno del freddo artico in fine 2a decade. Gia' ma con quale collocazione, cioè quale sara' la direttrice dell'eventuale nuova bilobazione di masse polari? Ad oggi esiste una percentualizzazione abbastanza elevata, all'incirca del 40%. Ma è necessaria altra indagine analitica per scoprirne l'eventuale meta ed intensita'. Restate aggiornati nei prossimi giorni.

Andrew

 I 

Il grafico che vedete sopra indica la situazione sulla verticale del Polo, ovvero la situazione alle varie quote isobariche del Vortice Polare. Una negativizzazione dell'indice sta ad indicare una forte destabilizzazione della struttura polare spesso a causa di un riscaldamento in stratosfera, ciò comporta una non compattezza con displacement (delocalizzazione, cioè uscita dall'alvo del VP che scende di latitudine) o a split, ovvero bilobazione o tribolazione, cioè il VP allunga i suoi tentacoli verso sud, spesso negli USA, a volte in Europa. Quando i valori negativi si avvicinano a -3, la soglia critica detta anche di condizionamento la situazione è destinata a protrarsi per 45/60 giorni, quindi la situazione di instabilità atmosferica e spesso maltempo è destinata a durare. Vi è anche la situazione opposta, in situazione di positività dell'indice, quando v'è compattezza con raffreddamento della struttura, ciò comporta  appunto compattezza e quindi stabilità atmosferica derivata dall'impossibilità di colate verso sud con un jet stream alto e alta pressione che domina la scena, ciò quando l'indice va sopra i valori di 1,5 c'è possibilità di stabilità atmosferica per i suddetti 45/60 giorni. Ecco al momento siamo diretti verso il condizionamento negativo ed esiste la possibilità che il maltempo sia destinato a durare ancora a lungo, anche gli altri indici citati da Andrew sono importanti, ma di quelli ne parleremo in altra sede, presto aggiorneremo la sezione didattica del sito con numerosi articoli didattici. Restate connessi per ulteriori aggiornanti qui e sul forum. A presto.

Fulvio

AVVERTENZA: PREVISIONI E TENDENZE REDATTE DA AMATORI, NON UTILIZZABILI PER PROGRAMMARE ATTIVITA', SI DECLINA OGNI RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DIVERSO DALLA SEMPLICE CONSULTAZIONE.

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online